Auditorium al Duomo Firenze | Tel. +39 055 2381752 | Centro Congressi al Duomo | Sale Convegni | Sfilate di Moda | Esposizioni | Follow us on Follow us on Facebook Follow us on Twitter Follow us on Flickr
verifica la disponibilità

Hotel Laurus al Duomo
Booking Ufficiale
Hotel Pitti Palace
Booking Ufficiale

Fondazione
Romualdo Del Bianco

Auditorium al Duomo Firenze Eventi

Personale di arte contemporanea Aprire "Il Volo" di Carlo Tarani
Mostra a Firenze / 5 - 14 Novembre 2012 / Firenze, Foyer dell'Auditorium al Duomo, proud member of Life Beyond Tourism®, Via de' Cerretani 54/r

Apertura mostra: lunedì 5 Novembre 2012, ore 17:00
INGRESSO LIBERO
(da lunedì a domenica, ore 10-18 e durante gli eventi serali)

www.carlotarani.com

Carlo Tarani nasce a Firenze ed attualmente risiede a Castel S. Niccolò in provincia di Arezzo

Formazione
- Diploma di Maestro d'Arte conseguito presso l'Istituto Statale d'Arte di Porta Romana sito in Firenze, nell'anno 1992;
- Formazione privata presso gli studi dei professori Flaviano Poggi e Marco Marchiani dal 1993 al 1995;
- Diploma per Restauratori relativo alla "Lavorazione Artigianale ed Artistica del Legno" rilasciato dalla Regione Toscana nell'anno 2002.

Dal 2009 è docente di pittura presso l'Accademia Europea di Firenze

Percorso Artistico-Professionale

- Vincitore del I° premio nel 1986 grazie alla realizzazione di un manifesto sul tema dell'inquinamento per un concorso indetto dal Ministero della Pubblica Istruzione con la partecipazione della scuola "Chugakko Matsuo Basho" sita in Tokio (Giappone), ove a tutt'oggi il manifesto è esposto;
- I° classificato nel 1992 ad un concorso scolastico presso l'Istituto d'Arte Statale di Porta Romana (FI) con inscrizioni di n° due capi lettera inseriti in gabbia isometrica con riproduzioni di "Poesia d'America" e "Le tentazioni di S. Antonio" di Salvador Dalì;
- I° classificato alla "Mostra dei Giovani Artisti" a Poggio a Caiano (PT) nel 1993;
- Realizzazione presso la Caserma di Montorio Veronese (VR) di un affresco rappresentante la "Pantera di Montorio Veronese" commissionategli dalle FF.AA. nel 1993;
- Progettista e disegnatore di gioielli ed orologi presso la Ditta di oreficeria meccanica "SENJ" di Fabrizio Vergaro (Sesto Fiorentino) dal 1993 al 1996;
- Mostra personale "L'attesa" presso il Circolo Culturale "STONEHENGE" a Firenze nel 1996;
- Realizzazione a Berlino nel 1996 di una scultura in "Krom Nichel Staal" (acciaio, nichel e cromo) di 6mx4mx4m, progettata dagli scultori Brigitte Matschinski Denninghoff e Martin Matschinskj ;
- Realizzazione di opere per la collezione privata "Omaggio a Beethoven" del Dr. Bernd Noack (Berlino) nel 1997;
- Realizzazione di opere per la collezione privata "Paradossi" del Dr. Michael Stayer (New York) nel 1998;
- Realizzazione di opere per la collezione privata "Ossessione nevralgica" del Dr. Tony Kobler (Regensburg) nel 1999;
- Opere di restauro e decorazione commissionate dalla Diocesi di Fiesole (FI) per la Chiesa di Ama nel Comune di Pratovecchio (Ar) nel 2000;
- Realizzazione di opere per la collezione privata "Sinfonia con moto andante di pensieri monocromi ed atavici" del Dr. Emanuele Fani (Pratovecchio-Ar) nel 2000;
- Opere di restauro e decorazione commissionate dalla Fraternità di Romena nel Comune di Pratovecchio (Ar) per la Pieve di Romena nel 2001-2002;
- Opere di restauro, decorazioni e pittura per privati dall'anno 2000;
- Inaugurazione del "Tarani-Bongianni Project" con allestimento della mostra-evento "I PROTAGONISTI I°" presso la Pieve di Romena (Pratovecchio - AR) il 22 ottobre 2005, patrocinata dal Comune di Pratovecchio e realizzata in collaborazione con la poetessa-scrittrice Dott.ssa Debora Bongianni (psicologa e musicoarterapeuta), il soprano Noriko Ogawa ed il compositore Federico Favali;
- Mostra personale "Pensieri" presso il Club Culturale "MayDay" in Firenze inaugurata il 19 novembre 2005;
- Docente di disegno e pittura per adulti e bambini in corsi privati patrocinati dal Comune di Pratovecchio (AR) dal 2004 al 2006;
- Mostra itinerante"I PROTAGONISTI II°: Pillole di Follia", a cura del Prof.re Rodolfo Tommasi, presso i Comuni di Pratovecchio, Castel San Niccolò e Arezzo, realizzata in collaborazione con l'Accademia Europea di Firenze e la poetessa-scrittrice Dott.ssa Debora Bongianni (psicologa e musicoarterapeuta) nell'anno 2006;
- Mostra personale "Persona: omaggio a Ingmar Bergam" presso Monastero dei Monaci Camaldolesi - Poppi (AR) nel luglio 2008;
-Realizzazione di opere grafiche per lo studio Arti Grafiche Cianferoni - Stia (AR);
- Mostra personale presso il Circolo Culturale "Le Giubbe Rosse" in Firenze.

 

Carlo Tarani inaugura la stagione della sua piena maturità artistica.

Non per età o per convenzione, ma per la corposità di una dimensione affettiva e spirituale raggiunta, sostanziata di semplicità, priva di speculazioni ermeneutiche ma affiancata da una costante ricerca del bello, nella forma dell'uomo e nelle cose che egli usa o ha usato. Il passaggio definitivo è segnato dalla risoluzione di quello che per l'artista risultava un annoso inconveniente tecnico: la cornice. Essa fin'ora assolveva, in modo a lui costretto, una mera funzione contenitiva; volendo invece renderla parte integrante dell' opera, egli approda non solo ad un'integralità dove si annulla il confine tra contenuto e contenitore, ma alla sottolineatura di un'agire che spezza la staticità: l' Aprire.

L' Aprire vuole rimandare tanto a una predisposizione interiore di ascolto ed accoglienza , quanto ad un dinamismo che, spinto dalla curiosità, muove verso la ricerca e l'esaltazione degli equilibri e dell'armonia. Senza dubbio predilige materiali in disuso o destinati alla rottamazione, ma ove quelli a sua immediata disposizione non risultino adatti, l'artista li reperisce, li modifica, li invecchia, li assembla, per destinarli all'opera progettata.

L' Aprire identifica un plurimo affacciarsi su spicchi di realtà per scorgere qualcosa, come da una finestra, e captarne una piccola parte da riportare allo spettatore il quale, a sua volta, potrà su essa imbastire la propria personale lettura.

Il tema intravisto non può, per necessità, esaurirsi in una sola opera, costringendo così l'artista a moltiplicare i suoi lavori, apponendo su essi numeri di serie.

Dott.ssa Deborah Bongianni
Hotels accommodation: Hotel Laurus al Duomo | Hotel Pitti Palace al Ponte Vecchio
 
All rights reserved. Life Beyond Tourism ® - Comi S.p.A., Sede Legale Via Del Giglio, 10 - 50123 Firenze, Italia
Registro Imprese nr. 02098980481 Firenze, P.Iva e C.F. 02098980481, Capitale Sociale Euro 2.380.000,00 i.v.
Comi S.p.A ha adottato il modello di cui D.lgs 231/01 Codice Etico e Parte Generale, Politica della Qualita'

Privacy

Our References




Design by Lubos Hazucha - Powered by Emmetek